Carmelacromìa!

I colori di Osteria da Carmela posseggono un richiamo sacro(santo) ai colori della Madonna del Carmelo, detta Madonna Bruna, con un significato preciso:
Arancio solare aureole dorate e il fondo dell'icona = santità e sacralità
Pompeiano colore rosso della tunica sotto il manto = amore
Tufo scuro tunica color pelle di pecora del bambino e pelle della Madonna = agnello di Dio, fratellanza
Verdemare manto della Madonna = fertilità
Ogni colore è un’ispirazione, una storia, una tendenza e persino, scavando nella storia di Napoli, un’origine di un piatto e accompagnerà sempre le nostre (e le vostre) parole.
E con queste cromatiche premesse, ecco a voi...


Osteria da Carmela rinnova la sua passione per l’arte e partecipa a “Paratissima Napoli 2017”

Osteria da Carmela rinnova la sua passione per l’arte e partecipa a “Paratissima Napoli 2017”

Venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 giugno è di scena a Napoli, Paratissima.

Oltre 70 artisti, la maggior parte dei quali emergenti, esporranno in 24 diverse location le proprie opere. Una mostra d’arte itinerante che vedrà coinvolti dei luoghi davvero singolari: negozi, caffè, ristoranti, osterie, parrucchieri, atelier, saranno palcoscenico di questo evento pregno di cultura.

Un’insolita maratona dell’arte avrà luogo nel cuore pulsante del centro antico di Napoliun percorso che si snoda da piazza Museo, lungo la Galleria Principe di Napoli e via Broggia, passando per via Bellini, vico Spadaro attraversando la suggestiva via Costantinopoli,  a piazza Bellini e via Conte di Ruvo.

Ed è proprio in via Conte di Ruvo che Rosario Gargiulo – patron della storica Osteria da Carmela e non a caso definito ‘Oste con Arte’ – vuole rinsaldare la tradizione antica di promuovere artisti emergenti, una tradizione tramandatagli dai propri genitori, che già nel lontano 1967 affiggevano sulle mura della piccola osteria le opere d’arte di giovani artisti partenopei.

E così a 50 anni dell’apertura dell’Osteria, Rosario Gargiulo rende omaggio alla memoria della sua famiglia esponendo le opere di due performer d’eccezione: Marina Canvaglia ed Emanuele di Mauro.

Scheda dell’artista Marina Canvaglia:

L’artista napoletana Marina Canvaglia è docente di Disegno e Storia dell’Arte da sempre impegnata attivamente nella vita artistica e culturale della sua città. Le sue tematiche sono spesso improntate su socialità e linguaggio Fin dall’inizio si è dedicata con passione alla ricerca pittorica,concentrandosi su varie problematiche ambientali e sulla divulgazione dei nuovi linguaggi della comunicazione artistica e culturale.

Volto noto dell’arte partenopea ha partecipato a mostre ed eventi di grande rilievo nel panorama artistico di Napoli, tra cui: Incendiumcollettiva al Pan di Napoli, The Human Right collettiva per il Forum delle culture 2013, Mostrepersonali in due gallerie di Napoli, Collettiva a Parigi su Il futuro dell’artenel 2013, Collettive per lo Sporte l’ambiente.

paratissima napoli 2017

Scheda dell’artista Emanuele di Mauro:

Il giovanissimo Emanuele Di Mauro, nato a Napoli nel 1996, si diploma in Arti Figurative al Liceo F. Palizzi di Napoli nel 2015. Partecipa a diverse mostre collettive, inaugurando la sua prima mostra personale pittorica nel 2014 al Maschio Angioino: Il Ventre di Napoli. 
Si appassiona inizialmente all’iperrealismo a matita, vincendo il terzo posto nella competizione mondiale Picturedraw per il mese di Ottobre 2012, per poi passare alla pittura classica fino a sperimentarne altre. 
Attivo a Napoli dal 2010, dal 2015 ha scelto definitivamente la tecnica ad olio
che, nella sua matericità, meglio coadiuva l’attuale maggiore esigenza introspettiva dell’autore, sempre più intenzionato a interpretare la realtà anziché semplicemente a descriverla.

 

 


PRENOTA ORA IL TUO TAVOLO

Share

Commenti